La Giunta provinciale di Latina dichiara lo stato di calamità naturale

La Giunta provinciale di Latina dichiara lo stato di calamità naturale
14:31 , 9 febbraio 2012 0
Posted in: Provincia

Questa mattina la Giunta provinciale ha votato all’unanimità la dichiarazione di stato di calamità naturale a seguito del maltempo che ha interessato nei giorni scorsi diversi Comuni del territorio pontino.
«Nella riunione che abbiamo tenuto a Roma presso la Regione Lazio – afferma il vice presidente della Provincia Salvatore De Monaco – abbiamo ricevuto i complimenti da parte della Governatrice Renata Polverini per l’impegno che abbiamo profuso nel fronteggiare l’emergenza neve, e non solo per le popolazioni provinciali».
I danni al momento quantificati dai tecnici per la strada provinciale Norma-Cori, (ripristino dei piani viabili da buche, la rimozione della neve e lo spargimento del sale) ammontano a 11.500,00 euro.
Per la strada provinciale Artena-Giulianello 6.500,00 euro, per la Ninfina I (località Bassiano) 6.500,00 euro, per la provinciale di accesso a Bassiano 2.500,00 euro, per Le Pastine 2.500,00 euro.
Ed ancora: per la Cori-Roccamassima 11.500,00 euro, per la provinciale Roccamassima 17.500,00 euro, per la Segni-Roccamassima 3.500,00 euro, per la Velletri-Anzio I (località Cori e Giulianello di Cori) 7.500,00 euro.
Mentre per la Norbana (chiusura della strada) a seguito dei fenomeni di dissesto con conseguente caduta massi, i soli lavori di “disgaggio” dei materiali litodei ammontano a 55,000,00 euro.
«Sento di dover ringraziare – dichiara il presidente Armando Cusani – il personale della Provincia impegnato in questi giorni nel difficile compito di rendere praticabili le strade interessate dalle abbondanti nevicate.
Una particolare citazione la indirizzo alle squadre di manutenzione della Sottoarea S2 e delle Strade Regionali Sud, che con grande spirito di abnegazione e senso del dovere, di fronte e mille difficoltà, si sono impegnate per diversi giorni fino a tarda notte per eliminare tutte le criticità e ripristinare l’ottimale esercizio della viabilità, facendo così giungere i soccorsi ai cittadini coinvolti dall’emergenza neve».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *