“Sonnino proiettato verso il futuro”

“Sonnino proiettato verso il futuro”
11:49 , 3 maggio 2012 0
Posted in: News, Politica

Ogni campagna elettorale e non sfugge quella che ci sta portando al rinnovo del Consiglio comunale e all’elezione del nuovo sindaco di Sonnino, alla vigilia del voto non è mai di facile interpretazione.
Gli esperti della complessa materia affermano che ogni consultazione è una sorta di enigma che si svela soltanto dopo il conteggio delle schede che escono dalle urne.
Credo che questo sia terribilmente veritiero, perché mai come questa volta c’è stata difficoltà ad interpretare compiutamente il volere degli elettori.
In una situazione generale economica e sociale difficile, con la forza d’urto di movimenti d’opinione che fanno dell’antipolitica la loro unica bandiera di riferimento, credo sia stato difficile per tutti o quasi i candidati in lizza spiegare ai cittadini le ragioni di un rinnovato impegno politico e amministrativo.
Devo però anche affermare che nell’esperienza che ho potuto fare in questa campagna elettorale, nelle tante case in cui ho avuto la possibilità di entrare, ho trovato persone che non si rassegnano e vogliono dare un contributo vero al cambiamento della classe politica sonninese.
Ho letto poi in tanti concittadini la determinazione nel voler bandire il compromesso che converge al piccolo cabotaggio, all’improbabile favore a danno casomai della collettività, per riprendersi in mano il proprio destino e facendo giungere in Consiglio comunale un sindaco e dei consiglieri che hanno veramente a cuore il bene comune di Sonnino.
Forse saranno parole scontate, forse anche retoriche, ma è la traduzione fedele di quello che tracima dai cuori di centinaia di uomini e donne di Sonnino che ho avuto la fortuna di incontrare in questi frenetici giorni.
È stato poi a livello personale un’avventura che mi ha permesso di riscoprire luoghi e visi di persone del mio Paese che avevo in parte dimenticato.
A dispetto di qualcuno, che evidentemente non comprende le variabili dell’animo e ragiona solo attraverso i piccoli giochi della politica, ho voluto offrire la mia candidatura a tutti i cittadini di Sonnino, siano essi di credo politico di centro, di destra o sinistra, senza pregiudizio o remore di alcun tipo.
Un sentire che rimane fuori dall’alveo della circostanza elettorale, del resto chi mi conosce ha avuto modo di riscontrare nel mio impegno regionale, che quando c’è da tutelare i cittadini non c’è partito di appartenenza che possa convincermi a fare il contrario.
L’arduo compito del post elezioni sarà invece quello di passare dai programmi proposti all’azione politica e amministrativa concreta, scardinando da subito un sistema fondato su una prospettiva che non ha mai guardato al futuro, per rendere Sonnino un centro nevralgico della Provincia di Latina e fucina d’idee e progetti realizzabili.
Alla luce anche della mia esperienza nell’amministrazione e gestione delle politiche regionali del Lazio, potrò rafforzare il mio contributo per Sonnino facendo incontrare per una strategia seria, condivisa e sinergica i vari livelli istituzionali territoriali.
Per Sonnino c’è tanto da fare: dalle reti idriche e fognanti che mancano in troppe zone del territorio comunale e che grida vendetta per l’ignavia dimostrata da chi doveva pensare e realizzarle e non l’ha fatto, alla messa in sicurezza di alcune strade importanti danneggiate da cedimenti del terreno, passando per la ristrutturazione delle nostre scuole o la realizzazione di un centro sportivo in grado di aggregare i tanti giovani del Paese.
C’è poi da adoperarsi in ambito regionale per una nuova perimetrazione dei confini dell’Ente Parco, ritenuto da tanti cittadini una fabbrica di vincoli lesivi alla libera e possibile iniziativa privata.
Ed ancora: conferire il giusto sostegno alle imprese locali, realizzare un restyling dei beni comuni, riunire sotto i colori dell’unica bandiera sonninese i cittadini del centro storico come della Sassa.
Tutto questo è possibile.
Tutto questo si può realizzare scegliendo il 6 e 7 maggio 2012 una classe dirigente nuova, che vuole impegnarsi per far diventare Sonnino un Paese moderno e proiettato verso il futuro.

Gina CETRONE
Candidata al Consiglio comunale di Sonnino (Pdl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *