L’on. Gina Cetrone tra i bambini della Scuola Primaria di Sonnino scalo

L’on. Gina Cetrone tra i bambini della Scuola Primaria di Sonnino scalo
10:11 , 6 giugno 2012 0
Posted in: News

Questa mattina l’on. Gina Cetrone è stata ospite dei ragazzi e degli insegnanti della scuola Primaria, plesso di Sonnino scalo, i quali hanno organizzato per la fine dell’anno scolastico alcuni eventi, tra i quali una rappresentazione teatrale.
L’on. Cetrone  ha voluto sottolineare ai giovani alunni come «Per alcuni di voi, con la fine dell’anno, si conclude anche  un ciclo scolastico.
Un percorso che ha segnato sicuramente la vostra crescita, il vostro sviluppo e la vostra maturità e che ricorderete sempre, così come rammenterete con affetto i compagni di classe e le maestre.
La scuola primaria è il ciclo scolastico più importante nell’esperienza di un individuo, perché costituisce una delle formazioni sociali basilari per la crescita della personalità del fanciullo.
Sono gli anni nei quali il bambino sviluppa progressivamente le proprie capacità di autonomia, di azione diretta e di relazioni umane, di studio individuale e di gruppo.
La scuola primaria è il luogo dell’accoglienza e del dialogo, della socializzazione e della creatività, ma è anche il luogo deputato per eccellenza ad avvicinare i bambini al sapere.
Un sapere che si è evoluto con i tempi e che obbliga la scuola di oggi a insegnare, oltre ai cosiddetti “saperi tradizionali” anche materie nuove, come lo studio delle lingue, dell’informatica e delle scienze oltre che dell’educazione civica necessaria per formare “persone”capaci di vivere in modo positivo nella società.
Tutto questo inizia dalla scuola primaria e con un ruolo fondamentale svolto dagli insegnanti che devono essere però, prima di tutto, maestri di vita
Un ruolo decisivo ai fini della formazione della personalità degli alunni, senza  prescindere dall’ascolto, rispetto dei tempi, dei  ritmi e dei modi di apprendimento di ciascun alunno che deve avere  la possibilità di esprimersi e di sentirsi compreso.
Solo così la scuola è in grado di rispondere pienamente al suo compito preciso che è quello di formare i ragazzi umanamente e culturalmente.
Auguro a tutti  – termina  l’on. Cetrone – delle serene vacanze e auguro soprattutto  a voi bambini un’estate felice».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *