Priverno. Delogu parla, parla, parla; gli adepti del “cerchio magico” zitti, zitti, zitti

Priverno. Delogu parla, parla, parla; gli adepti del
18:19 , 7 dicembre 2012 0
Posted in: News

Oggi ho inviato una mail urgente alla trasmissione “Chi l’ha Visto” nel tentativo di conoscere che fine abbiano fatto i rappresentanti “ufficiali” del Popolo della Libertà di Priverno, solerti e attenti alla critica in house, ma allo stesso tempo  assenti nel rispondere alle gravi provocazioni stampa di parvenu locali, sicure eccedenze di una politica comunista espulsa dalla storia democratica del mondo.
Alla luce del non prodotto a contrasto politico, credo che al coordinatore, al portavoce e all’allegra compagnia di giro non rimanga altro che dare le dimissioni irrevocabili e lasciare il campo a militanti giovani e capaci di avviare un nuovo corso di rappresentanza dei cittadini di Priverno, in ogni sede istituzionale e non soltanto in quella comunale.
Al di là di queste quisquilie, come le avrebbe considerate Totò, mi sento in obbligo di rispondere al candidato a sindaco di Sel, tale Delogu, il quale da mesi sui mezzi di comunicazione parla senza contradditorio dello scibile umano e divino.
Disquisisce su tutto, soprattutto sulle vicende interne di altri partiti, senza soffermarsi neanche un secondo sulle miserie del suo partito, Sel, capace di portare a votare alle primarie del centro sinistra la bellezza di 200 militanti. Cosi relazionava in un suo recente intervento stampa.
A dire il vero 200 comunisti sopravvissuti sono una  vera e propria forza politica, che si presume posta all’interno della futura coalizione, con il Delogu candidato a sindaco, sarà in grado di farla stravincere.
Il Delogu rileva poi con forza e altrettanta convinzione le difficoltà che attraverserebbe  il Popolo della Libertà di Priverno e pontino, occasione storica – afferma – per approfittarne a andare al governo del comune.
Il rappresentante di punta di Sel a Priverno non ha però memoria storica, perché dovrebbe sapere che proprio nei momenti di maggiore difficoltà il Pdl e la coalizione di centro destra, hanno sempre trovato le ragioni per stilare un programma e porre in campo uomini e donne capaci di raggiungere risultati insperati alla vigilia.
Per queste ragioni sarebbe opportuno che il candidato a sindaco di Priverno Delogu si concentrasse di più sul percorso da far intraprendere al suo partito e all’alleanza di centro sinistra che verrà, e meno ad una presunta “navigazione a vista” del  Pdl e del centro destra.
Tutto questo per evitargli eventuali brutte figure e cocenti delusioni che potrebbero compromettere la sua appena iniziata carriera politica.

P.S.
Alla mail inviata a “Chi l’ha Visto”, ha risposto la conduttrice Federica Sciarelli, la quale mi ha assicurato il suo massimo impegno e quello della redazione nel tentativo di trovare i responsabili del Popolo della Libertà di Priverno. Sarà dura, mi ha ripetuto, ma ci proverà.

On. Gina Cetrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *