Cetrone: “La prima uscita con il candidato presidente Storace, il mio impegno per le PMI”

Cetrone:
16:37 , 31 gennaio 2013 0
Posted in: News

Nella prima uscita ufficiale con il candidato alla presidenza della Regione Lazio, Francesco Storace, il mio intervento si è incentrato in via prioritaria sullo stato di salute delle piccolissime, piccole e medie imprese della Provincia di Latina.

E’ accertato che anche le imprese del nostro territorio siano tutte o quasi in sofferenza, non solo perché pagano lo scotto di una tassazione giunta a livelli mai visti e per un sistema infrastrutturale che è rimasto fermo agli anni ’60, ma anche per una burocrazia che non permette a chi vuole fare impresa di farlo in maniera concorrenziale.

Nel breve periodo che in Regione Lazio ho avuto la responsabilità di vice presidente della Commissione attività produttive, ho sostenuto e fatto approvare dal Consiglio importanti provvedimenti: sulla semplificazione amministrativa e l’accesso al credito, solo per citarne alcuni.

In veste di componente della Commissione agricoltura ho contribuito a promuovere leggi e regolamenti fondamentali: come la tracciabilità dei prodotti agricoli e agroalimentari a garanzia della loro qualità, il sostegno economico ai produttori di kiwi colpiti dalla batteriosi, la semplificazione burocratica per l’accesso al credito per le imprese.

Questi soltanto alcuni esempi di un lavoro che obtorto collo ho dovuto interrompere mentre stavo lavorando su altri e importanti progetti di legge.

Se eletta le mie linee guida saranno indirizzate alla valorizzazione del territorio della Provincia di Latina, attraverso una sapiente gestione del marketing territoriale, il rilancio del comparto produttivo mediante tutte le misure possibili a sostegno della competitività.

Per le aziende pontine lavorerò affinchè si predisponga un percorso agevolato per l’accesso al credito attraverso i Confidi, i quali dovranno fungere da veri prestatori di garanzie.

C’è poi da lavorare per rinforzare il sistema infrastrutturale provinciale, che contempli una rete viaria in grado di sorreggere una mobilità adeguata alle rinnovate e competitive esigenze delle aziende pontine.

E’ chiaro, però, che per una simile progettualità serve un consenso elettorale straordinario, che può giungere soltanto con una messe di voti importante.

 

On. Gina Cetrone

Consigliere regionale Fratelli d’Italia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *