Con Lazio Innova il Lazio cambia (forse)

Con  Lazio Innova il Lazio cambia (forse)
18:02 , 23 febbraio 2015 0
Posted in: News

Da oggi imprese e cittadini possono contare su Lazio Innova, la nuova società unica per lo sviluppo che nasce dalla fusione di sei società. Un vero e proprio punto di riferimento per chi ha un’idea e vuole realizzarla
23/02/2015 – “Abbiamo migliorato i servizi spendendo di meno: la Regione Lazio aveva sei società sullo sviluppo, tra cui una banca, adesso ci sarà una sola società, la newco Lazio Innova, che si preoccuperà dello sviluppo economico della Regione- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, intervenendo all’inaugurazione della nuova sede di Lazio Innova.

Lazio Innova è la nuova società unica per lo sviluppo per aiutare in modo concreto le imprese. Uno strumento a disposizione di tutti, che nasce dalla fusione e della razionalizzazione di ben sei aziende in una sola più snella ed efficiente. Tutto questo non rientra in una parentesi nel deserto, ma fa parte di una strategia precisa e organica che la Regione sta portando avanti.

Un bell’esempio di buona amministrazione. Si tratta della più grande operazione di revisione delle spesa ed efficientamento su società regionali in Italia. Con Lazio Innova infatti la Regione passa:
• da 6 a 1 società
• da 6 uffici in affitto a 3, tutti di proprietà regionale
• da 43 a 6 poltrone negli organi sociali
• da 16 a 9 dirigenti
Stop alla frammentazione di interlocutori, uffici e competenze. Spesso in questi anni il moltiplicarsi di uffici, competenze e burocrazie è stato un vero e proprio ostacolo per le imprese del Lazio, che erano costrette a fare i conti con un vero e proprio labirinto. Da oggi con lazio innova c’è un unico punto di riferimento per le imprese e lo sviluppo. Una società più leggera, efficiente e affidabile, e che costa meno: in un anno Lazio Innova ha già prodotto 4,8 milioni di euro di risparmi, e farà risparmiare 27 milioni entro il 2017.

Uno strumento utile per sostenere le imprese, che potranno accedere più facilmente alle tecnologie avanzate e alle potenzialità della ricerca, e avranno anche la possibilità di formare in modo più semplice forza lavoro ad alta professionalità e specializzazione. Da marzo 2013 ad oggi Lazio Innova ha erogato per conto della Regione Lazio risorse europee, nazionali e regionali per un totale di 482,6 milioni di euro attraverso avvisi pubblici rivolti alle imprese e Enti locali.

Nel 2014 sul portale di Lazio Innova sono state visitate 1,2 milioni di pagine e circa 400mila utenti unici, un dato dieci volte superiore ai numeri registrati dal portale nel 2013 e da giugno prossimo il portale di Lazio Innova sarà ancora più semplice e offrirà ancora più dati e servizi attraverso la digitalizzazione dei documenti e la possibilità di seguire l’avanzamento della propria pratica online

Ecco due esempi di cosa è stato realizzato grazie a questo nuovo modello, che consente finalmente alla Regione di sostenere in modo concreto le idee creative dei giovani e di chi ha un progetto e vuole realizzarlo:

Wanderio, il primo sito web per pianificare viaggi dalla porta di casa fino alla destinazione finale. Un’idea semplice e geniale nata dall’esperienza diretta di tre giovani creativi per dare la possibilità a tutti di organizzare in poco tempo un viaggio veloce e conveniente nel rispetto dell’ambiente. Il sito permette di includere nell’organizzazione del viaggio tutti i mezzi di trasporto: dal mezzo con cui partire, alla compagnia più economica, alla coincidenza da prendere.

Scoobe, la piattaforma di scoter sharing elettrici per consentire a tutti di muoversi senza stress e in modo ecologico ed economico nella città di Roma. Gli Scoober potranno accedere al servizio con un’app che li aiuterà a trovare lo scooter Scoobe più vicino rispetto al luogo in cui si trovano. Obiettivo è quello di offrire un servizio di scooter sharing a un prezzo abbordabile per i più giovani.

“Solo chiudendo sedi inutili risparmiamo 1,6 mln di euro l’anno e con la riduzione dei dirigenti abbiamo notevolmente abbassato i costi migliorando l’efficienza. Non ci credeva nessuno- è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: anche questo è un altro grande passo in avanti – ha concluso – per una Regione nella quale si può tornare ad avere fiducia.”

“È un lavoro già iniziato con la fusione delle sei precedenti società in una e che continuerà nei prossimi mesi con l’obiettivo strategico di dotare il sistema economico regionale di uno strumento utile, moderno e davvero capace di essere al servizio dello sviluppo e del lavoro”- è il parere di Guido Fabiani, assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive.

“Queste operazioni sono state concluse in un anno, consentendo un risparmio di 4,8 milioni di euro nei costi di funzionamento della nuova società rispetto al passato”, lo ha detto Andrea Ciampalini, direttore generale di Lazio Innova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *