Dimore e giardini storici, discussa proposta di valorizzazione

Dimore e giardini storici, discussa proposta di valorizzazione
16:37 , 3 marzo 2015 0
Posted in: News

La V commissione del Consiglio regionale, presieduta da Cristian Carrara (Pd), ha discusso oggi la proposta di legge “Interventi per la valorizzazione delle dimore, ville, complessi architettonici, parchi e giardini di valore storico e culturale della Regione Lazio”. Primo firmatario del testo è il consigliere Riccardo Valentini (Pd). Da giovedì prenderà il via una serie di audizioni con i soggetti interessati.

I beni di valore storico e culturale, secondo Valentini, rappresentano “un importante asset per il turismo e lo sviluppo economico della regione”. Spesso però si trovano nel territorio di piccoli comuni che fanno fatica a occuparsi di recupero, conservazione e manutenzione. Obiettivo della proposta di legge è dunque quello di sostenere i centri con meno di 10 mila abitanti nella gestione e valorizzazione di edifici e parchi, in particolare con l’introduzione di un marchio e la realizzazione di una rete di dimore e giardini storici. Tra gli aspetti ricordati da Valentini il sostegno a star-up giovani e la promozione di attività formative nell’artigianato del restauro architettonico di qualità e nei servizi turistico-culturali.

Il consigliere Eugenio Patanè (Pd) ha espresso apprezzamento per la proposta di legge: “si vuole sostenere un patrimonio fondamentale per la regione, non solo da un punto di vista turistico”. Patanè ha posto l’accento sul fatto che la proposta di legge non intende valorizzare soltanto ville e dimore, ma anche parchi e giardini di valore storico e culturale, “che rappresentano importanti centri di botanica e biodiversità”. Il consigliere pd ha sottolineato che il testo risulta “perfettamente coerente” con le politiche regionali sul turismo e in particolare con il Piano turistico triennale, che tra gli ambiti strategici di intervento ha anche quello della personalizzazione dell’offerta e del turismo di alta gamma. Argomento questo condiviso dalla consigliera Gaia Pernarella (M5s), che ha messo in evidenza come la proposta di legge sia strettamente legata al tema del turismo di qualità e rivolto a un certo tipo di clientela. Pernarella ha chiesto, poi, di estendere gli interventi di sostengo anche ai comuni che hanno più di 10 mila abitanti “per evitare di lasciar fuori quella parte di patrimonio che si trova all’interno di frazioni appartenenti a comuni di dimensioni maggiori”.

Link al Web:
• Presentata proposta di legge per valorizzazione dimore storiche
• Turismo, ok da commissione a programmazione triennale Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *