Filiera corta: ok a pesce a miglio zero e a “contadino per un giorno”

Filiera corta: ok a pesce a miglio zero e a
10:41 , 5 marzo 2015 0
Posted in: News

Promozione del pesce “a miglio zero”, valorizzazione delle risorse genetiche locali di interesse agrario e nascita dell’esperienza di “contadino per un giorno”. Più accordi con la grande distribuzione. È questo il contenuto di alcuni degli articoli della proposta di legge regionale sui prodotti da filiera corta, di cui è prima firmataria Cristiana Avenali (Pd), con i quali si è concluso oggi l’esame del testo nella commissione Agricoltura presieduta da Mario Ciarla (Pd). Il provvedimento passa ora all’esame della Bilancio per la parte finanziaria per poi tornare in commissione per il voto sul parere finale.

Sono state esaminate, e votate all’unanimità, le disposizioni relative alla commissione consultiva tecnico-scientifica, la cui composizione è stata oggetto di modifiche per iniziativa dei consiglieri Avenali, Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia), Silvana Denicolò e Silvia Blasi del M5s. Portano invece la firma di Righini due articoli aggiuntivi. Il primo prevede che alle aziende agricole siano consentito organizzare apposite giornate nelle quali i cittadini potranno partecipare ad alcune fasi della raccolta (“contadino per un giorno”). Il secondo prevede che la Regione favorisca accordi con la grande distribuzione organizzata per i prodotti agricoli alimentari provenienti da filiera corta. Tra gli articoli approvati oggi pomeriggio la valorizzazione e la promozione di nuovi mercati per i prodotti ittici a “miglio zero”, inclusi quelli pescati nelle acque interne, e dell’acquacoltura. Via libera inoltre alla norma che prevede un bando annuale per le “risorse genetiche autoctone di interesse agrario” rivolto agli imprenditori agricoli in partenariato con comuni, associazioni, fondazioni e comitati.

Un ulteriore articolo, infine, è stato inserito dalla commissione Agricoltura, su iniziativa di Avenali, in materia di rispetto della normativa europea. Altri emendamenti approvati sono stati proposti (o fatti propri) da Riccardo Valentini (Pd) e dal vicepresidente della commissione Mario Abbruzzese (Pdl Forza Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *