Lo Statuto della provincia di Latina: “Un toccasana, un bijoux, una sorta di non plus ultra”

Lo Statuto della provincia di Latina: “Un toccasana, un bijoux, una sorta di non plus ultra”
16:41 , 28 maggio 2015 0
Posted in: News

C’è ancora chi, in maniera ostinata, si prodiga nel difendere la “grande” rivoluzione della pubblica amministrazione, che sarebbe iniziata con il taglio delle province italiane.
C’è ancora chi in via Costa, sede della provincia di Latina, nella persona del presidente Della Penna ma anche della sua fumosa compagnia politica, si agita a promozionare atti, come l’approvazione in solitaria dello statuto dell’ente, come questione di enorme profilo istituzionale.
In buona sostanza si promoziona come un vero e proprio toccasana, un bijoux, una sorta di non plus ultra, insomma.
E mentre tutto questo viene perseguito con certosina caparbietà, gli stessi sostenitori indefessi del taglio delle province e del fantasmagorico nuovo statuto, nulla fanno per i 450 dipendenti della provincia pontina, che stante le conclamate incapacità amministrative e una legge di riordino che fa piangere, si trovano in forte apprensione perché è probabile la non prossima corresponsione degli emolumenti.
Però da via Costa i grandi comunicatori si affannano a farci sapere che presto inizieranno i lavori per lo sfalcio delle erbe lungo le stradine di competenza della fu provincia di Latina.
Comico se non fosse terribilmente tragico.

Gina Cetrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *