Terracina. “Una donna in politica è una scelta di vita nell’interesse della comunità”

Terracina. “Una donna in politica è una scelta di vita nell'interesse della comunità”
19:40 , 7 aprile 2016 0
Posted in: News

E’ forse nel momento dell’umana solitudine, come mi sta succedendo in queste ore, perché chiusa in una camera di ospedale, che la riflessione e la consapevolezza si rafforzano in me in vista dell’imminente appuntamento elettorale per il quale sono candidata a Sindaco di Terracina.

Di là della sofferenza fisica, in queste ore sto raccogliendo anche il piacere di condividere con tante amiche e amici l’idea di un Sindaco al femminile.

Consensi che sull’idea di lavorare per un governo comunale cittadino al femminile sta facendo vacillare anche la più ristretta e pregiudizievole mentalità Borbonica (con tutto il rispetto per Re Franceschiello).

Un entusiasmo che mi ha portato con il pensiero a ritroso nel tempo, quando la storia Maiuscola d’Italia incontrava l’impegno operoso delle Donne: nella ricostruzione del dopoguerra, negli anni delle lotte per i diritti, per le modifiche legislative e i grandi referendum.

Donne che con la loro passione sono riuscite a cambiare il modo di pensare di milioni d’italiani, e allora mi chiedo: perché non motivare con lo stesso entusiasmo le cittadine e i cittadini di Terracina nel votare un diverso schieramento politico che abbia una Donna alla carica di Sindaco?

Perché non iniziare a rinnovare la politica terracinese partendo proprio da una Donna al vertice dell’Istituzioni comunale?

Per un’operazione politica così congeniata e trovando una donna disponibile più di me potrei anche farmi da parte, impegnandomi in ogni modo da semplice militante per un programma di risanamento culturale prima che economico del nostro Comune.

Donna&Donne dunque capaci di iniziare una vera e propria battaglia contro la trasformazione amorale del potere e degli affari personali, andando a ricercare non tanto o non solo i “nuovi”, ma gli onesti/e, che scelgono di entrare in politica nonostante le difficoltà, gli scarsi vantaggi, le tante rinunce da fare.

Sono convinta, leggendo anche quanto sta succedendo in città in queste ultime settimane sul fronte della politica – elettorale, che questo percorso è possibile.

Anche sapendo che toglierà spazio alla vita privata, alla famiglia, ai figli, ma che di contro allargherà gli orizzonti nell’interesse di una comunità che può essere una nuova famiglia, da accudire e tutelare.

Quella di far politica è senza dubbio una scelta difficile, anche perché si deve avere la consapevolezza di dover superare una marea di pregiudizi, e personalmente me  ne sto rendendo conto in questi giorni.

Tante persone, anche le più amiche, mi raccomandano di non farlo per tutta una serie di ragioni.

Diversi di questi amici sono poi fortemente preoccupati perché a Terracina albergano pericoli insidi per chi fa politica e amministrazione attiva, con il venticello della calunnia sempre pronto agli ordini dell’Eolo di turno.

Difficoltà, che vi garantisco, non mi spaventano, anzi rafforzano in me la voglia di lavorare con più convinzione per risolvere alla radice i tanti problemi di cui la città è imbrigliata – spesso solo per convenienza politica – da innumerevoli anni.

Terracina oggi ha bisogno di donne, ma anche di uomini, tanto normali da essere straordinari amministratori del pubblico interesse.

Mi puoi  contattare  all’indirizzo di posta elettronica info@ginacetrone.com.

 

 

 

“Sì Cambia”

Gina Cetrone

Amministrare bene si deve

 

Il logo è della seconda lista, quella di Gina Cetrone Sindaco di Terracina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *