Terracina. Cara ex assessore ai servizi sociali Tintari, perché sulla vicenda Kalam taci?

Terracina. Cara ex assessore ai servizi sociali Tintari, perché sulla vicenda Kalam taci?
11:52 , 18 maggio 2016 0
Posted in: News

 

Credo che alla vicenda di chiaro stampo razzista che ha coinvolto, suo malgrado, un cittadino del Bangladesh in lista con il Partito Repubblicano di Terracina, vada aggiunta una riflessione, semplice ma efficace, che testimonia la doppiezza politica di alcuni soggetti che appoggiano la corsa alla poltrona di primo cittadino dell’ex sindaco.

Mi riferisco in particolar modo al tacito assenso (di fatto accordato) dall’ex assessore ai servizi sociali Roberta Tintari.

Un silenzio rigoroso che ha mantenuto anche nelle ore e nei giorni successivi all’esplosione del caso.

Un mutismo assordante perché proveniente da un ex amministratore impegnato fino a pochi mesi orsono in un settore sensibile come quello dei servizi sociali, che per antonomasia è in difesa dei più deboli, degli emarginati, delle persone “umane” di qualunque religione o appartenenza etnica.

Dispiace affermare questo perché l’ex assessore ai servizi sociali, Tintari, durante l’impegno istituzionale si era spesa duramente, ritagliandosi forse uno dei pochi spazi positivi all’interno dell’amministrazione.

Evidentemente, dopo aver deciso di candidarsi con una parte politica, quella degli ex, si è dovuta uniformare ai loro usi e costumi.

Che, com’è noto, sono spesso contradditori.

Addolora inoltre perché l’ex assessore Tintari è organica al mondo cattolico, che tanto si batte affinché certe resistenze siano superate con la forza della ragione, della cultura e della tolleranza.

Mentre registro questi incivili atti di discriminazione, penso alle opere meritorie attuate (ripeto con doppiezza morale) dalla confraternita politica degli ex amministratori.

Leggo, infatti, sui giornali della consegna al canile municipale di cucce e recipiente per il bagnetto dei nostri amici a quattro zampe.

Gesto che reputo meritorio.

Però, cara ex assessore Tintari, avere rispetto per gli animali è apprezzabile ma come affermava pochi giorni fa il Santo Padre, forse è meglio amare di più gli uomini.

Tutti gli uomini.

Tralasciando il colore della pelle e la nazionalità di provenienza.

Un sincero saluto.

 

Martina Zaccai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *